Covid, Giani: "Tra settembre e ottobre necessaria la quarta dose"

1' di lettura 09/05/2022 - “La vaccinazione in Toscana ha dato ottimi risultati, sono evidenti. I nuovi casi positivi sono in diminuzione. Il tasso di positività è, però, in crescita. Se la tendenza sarà questa, sono persuaso che tra settembre-ottobre sarà necessario il richiamo con una quarta dose, partendo dai più fragili per estenderla poi a tutta la popolazione”.

Lo ha detto il presidente della Regione, Eugenio Giani, intervenuto stamani a Pisa a un'iniziativa promossa dall'Ateneo pisano, a cui ha preso parte anche il sottosegretario di Stato alla Salute Andrea Costa.

“Ringrazio medici, infermieri, operatori sanitari e volontari che hanno contribuito a creare in Toscana una macchina organizzativa da quasi 9 milioni di dosi somministrate, di cui sono molto orgoglioso. A oggi, le dosi totali utilizzate sono state 8.913.998 tra cicli vaccinali primari portati a termine e richiami. I cittadini toscani hanno risposto molto bene alla campagna vaccinale, dimostrando senso di responsabilità, tanto da consentire la copertura vaccinale del 90,6% della popolazione”, ha proseguito il presidente, che nell’occasione ha incontrato gli studenti dei corsi di Laurea triennali e Magistrali dell’Area di Medicina e Farmacia, nell’ambito dell’evento dedicato a ‘L’esperienza Covid e le sfide del futuro: il ruolo dei giovani nel Servizio Sanitario Nazionale’.

“Siamo pronti ad affrontare le nuove sfide che ci attendono. La pandemia è stata una grande lezione di consapevolezza e senso di responsabilità”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-05-2022 alle 17:05 sul giornale del 10 maggio 2022 - 109 letture

In questo articolo si parla di attualità, toscana, regione toscana, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c6ya